Le 6 domande che mi piacerebbe rivolgere a Grillo

Sono di ritorno da piazza Duomo dove qualche ora fa Grillo ha tenuto il suo comizio: un intervento nel quale Beppe ha dato sfogo a un singolare vittimismo, per cui lui sente di avere contro tutti: tutti, a cominciare dai giornalisti. Quegli stessi giornalisti che, guardacaso, lo odiano così tanto da fare commenti del tipo “Grillo riempie piazza Duomo”, nonostante questa sera in piazza ci fosse decisamente meno gente di quella che c’era due giorni fa per Bersani e Ambrosoli: e c’era meno gente nonostante la furbata dei grillini di allestire il palco davanti al monumento equestre della piazza, riducendo così di un terzo la “superficie da riempire” (altrimenti il confronto con la piazza del centrosinistra sarebbe stato davvero impietoso – la spiegazione grafica del trucchetto la trovate qui). Trovo un po’ strano che giornalisti che complottano alle spalle di Grillo in realtà faciano commenti che amplificano ad hoc l’immagine del suo movimento, ma proseguiamo.

È noto che Grillo ha rifiutato in tutta questa campagna elettorale di farsi intervistare da qualunque giornalista e di rispondere alle sue domande – e su questo tornerò dopo. Io, però, a Grillo un po’ di domande vorrei proprio fargliele, perché ci sono molte cose che proprio non ho capito, ascoltandolo.

  1. La prima è riferita alla sua affermazione che, cito testuali parole, “la mafia non c’è più perché la mafia va dove ci sono i soldi”. Io credo proprio che non sia così, che la mafia ci sia ancora e sia viva e vegeta e dobbiamo sempre stare in guardia: ti sei dimenticato, Beppe, che qui in Lombardia andiamo a votare perché in Regione sono emersi i rapporti di PdL e Lega con la ‘Ndrangheta? Sei proprio sicuro di quello che hai detto?
  2. Io penso che siano molto buoni i propositi sulla riduzione dei costi della politica, ma non sono così ingenuo da pensare che quella possa essere la “copertura” con cui si finanziano tutte le promesse che Grillo ha fatto stasera. Come può Grillo proporre di riportare l’età pensionabile a 60 anni e allo stesso tempo di dare 1000 € al mese per 3 anni a ciascun disoccupato? Come le finanzia queste spese enormi? Si rende conto che in Germania, Spagna e Regno Unito già oggi si va in pensione a 65 anni, con la prospettiva che questa soglia aumenti? Quanto è corretto fare propaganda dicendo “abbasso l’età pensionabile” mentre l’aspettativa di vita aumenta e l’ingresso nel mondo del lavoro avviene sempre più tardi per i nostri giovani? Lo sai, Grillo, che aumentare la spesa pensionistica vuol dire meno risorse da poter investire per scuola e sanità? Pensare di risolvere tutto dicendo che “il Movimento 5 Stelle è contro la ka$ta” in realtà non risolve nulla, dimostra semmai una certa incapacità di essere concreti e seri e una certa propensione  fare promesse troppo grosse, tanto irrealizzabili e irresponsabili quanto quelle di Berlusconi.
  3. Com’è possibile che in un movimento che dice di voler rivoluzionare la democrazia dal basso non sia consentita l’espressione del dissenso, al punto che rappresentanti del Movimento sono stati attaccati e espulsi da te, Beppe, solo per aver osato farsi intervistare dalla tv e aver forse osato dire che nel tuo Movimento non tutto è rose e fiori?
  4. Ho assistito a te, Beppe, mentre facevi una specie di esaltazione del ruolo delle donne in politica. Eppure, dati alla mano, il tuo è proprio il partito che ne candida meno: il 18%, contro il 23% di Berlusconi, il 29% di Monti e il 42% di Bersani! Dov’è la coerenza in tutto questo, Beppe?
  5. Trovo sorprendente il tuo vittimismo complottistico che ti porta a ripetere che tutti ce l’hanno con te: “Tutti mi attaccano, chissà cosa diranno contro di me nei prossimi giorni”, hai detto. Ma come, tu che dal tuo blog critichi e insulti pesantemente chiunque non sei in grado di accettare che qualcuno metta in discussione le cose che dici? Non solo non possiamo farti domande, non possiamo nemmeno dire che non siamo d’accordo con te o che a volte dici cose non vere?
  6. Perché, poi, sfuggi dal confronto tv, dalle DOMANDE? E qual è la ragione delle tue dichiarazioni incoerenti sulla tua presenza in tv? Ci hai raccontato per mesi che tu in tv non ci saresti mai andato, poi qualche giorno fa hai annunciato che andavi a farti intervistare su Sky. Poi il giorno stesso dell’intervista hai cambiato nuovamente idea e hai disdetto l’intervista. Ed ecco come hai cercato di spiegarmi questo triplo salto mortale incolpando gli altri: “Io ho rifiutato, e credo di aver fatto bene. Questi vanno e poi dicono tutto e il contrario di tutto”. Ma come, Beppe? Non sei proprio tu che stai dicendo tutto e il contrario di tutto, con il tuo non vado, anzi vado, mannò ci ho ri-ri-pensato e non ci vado? Perché, Beppe, dobbiamo sempre accontentarci dei tuoi comizi senza poterti chiedere di essere più chiaro quando le spari così grosse che proprio non ci convinci? Cos’è questa tua paura che qualcuno possa farti delle domande? Che fai, Grillo, scappi?

Quest’ultimo punto, in effetti, l’ha spiegato benissimo Stefano Feltri su Il Fatto:

Caro Beppe, ti rivelo un segreto: sei un politico anche tu. E da un bel pezzo, ormai. E lo sono anche i ragazzi del Movimento 5 Stelle che si preparano a entrare in Parlamento. E’ una dura realtà a cui dovete rassegnarvi.

C’è qualcosa che comincia a essere inquietante nella strategia di comunicazione di Grillo e dei suoi. Loro le domande proprio non le vogliono. E non credo sia soltanto una forma di ribellione al sistema. E’ che, secondo me, Beppe e gli altri temono le domande perché non sanno le risposte.

Perchè se ti chiedono come pensi di rinegoziare il Fiscal Compact non puoi rispondere “Tutti a casa”. E magari se dici che Monte Paschi ha un buco da 21 miliardi – come ha fatto Grillo ieri – ti chiedono cosa hai fumato e devi spiegare perché inventi numeri. E così via.

Non è vero che tutti i talk show sono pieni di giornalisti cattivi servi del sistema pronti a fare il trappolone al povero grillino indifeso. Ma è vero che se il grillino suddetto dice idiozie, la cosa si nota.

Annunci

4 thoughts on “Le 6 domande che mi piacerebbe rivolgere a Grillo

  1. Quando a Grillo gli chiedono – e i soldi? – tira fuori una risposta sensazionale: dai 130000 pensionati che prendono più di 10000€ al mese (https://www.youtube.com/watch?v=PbtvGV6jJtA#t=30m44s). Un pazzo, ovvio che non vuole andare in TV, gli ridono dietro. O peggio.
    Recentemente Giannino è stato messo alla gogna, ha detto una cazzata in diretta su RepubblicaTV e bam! ora è nella cacca fino al collo. Immaginiamo per un attimo che Grillo in diretta TV parli, con un contraddittorio, di vaccini, signoraggio bancario, AIDS (che non eiste a suo dire), dei 130000 pensionati (che intanto preparano le valigie) e di tutte le cretinate con cui si riempia la bocca. Dice che la TV non eiste più, non serve più, ma davvero crediamo a quanto ci dice Grillo? Io no. Lui vuole andarci, ma ha detto troppe puttanate, la base elettorale grillina è un ammasso indistinto di cloni senza volontà, gli hanno detto – ma tu ci avevi detto che non si poteva e blablabla – e lui si è ritirato nel suo guscio. Ridicolo.

  2. Bwauwahuwhuw… io lo so come vuole risolvere la storia delle pensioni, basta convincere la gente che l’AIDS non esiste e che gli esami medici preventivi sono dannosi (tutte cose che ha detto) e alla pensione non ci arriva nessuno!

  3. mi sento solo di criticare tre punti di questo articolo
    – A Piazza Duomo ha parlato di 500 euro per chi e’ disoccupato ….se non accetti le proposte di lavoro che ti vengono proposte dai centri di collocamento perdi questo benefit…COSA CHE SUCCEDE ANCHE IN UK.

    – Quote rosa se sono piu’ basse rispetto a quelle degli altri partiti e’ perche’ i candidati sono stati votati via WEB….e gli elettori avranno scelto per una ragione o per un’altra un esponente maschile.

    – Alla riunione di MPS aveva detto 14 miliadri e Profumo l’ha smentito…poi la Corte ha scoperto che il buco e’ superiore 21miliardi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...