C’è sempre qualcuno più a nord di te

Paese che vai, leghisti che trovi. E così, per gli Svizzeri i terroni siamo noi: già, perché ogni giorno migliaia di italiani varcano le frontiere per andare a lavorare oltreconfine; la cosa suscita una certa diffidenza fra gli Svizzeri, proprio come l’emigrazione dal sud Italia verso il nord ha suscitato, e suscita ancora, diffidenza e razzismo.

Al punto che un partito del Canton Ticino, l’UdC (“Unione Democratica di Centro”, che nonostante il nome è in sostanza l’analogo della nostra Lega Nord) lancia l’ennesima campagna contro i frontalieri italiani. Lo aveva già fatto nel 2010, dipingendoli come topi che vanno a rubare il formaggio degli Svizzeri. Lo fa oggi con una nuova raffica di manifesti, che denunciano: “Lavoro, siamo in mutande”. La colpa la scaricano sui frontalieri, ovviamente, proprio come per anni la Lega Nord l’ha scaricata sui terroni.

Siamo in mutande_lavoro

La verità è che c’è sempre qualcuno più a nord di te e, un giorno, il “terrone” potresti essere tu. Che il mondo è di tutti e ognuno ha diritto di andare a cercare lavoro dove meglio crede. Perché i posti di lavoro si guadagnano, non sono proprietà di nessuno. Nemmeno di quelli che continuano a rivendicare di voler essere “padroni in casa loro”.

Annunci

2 thoughts on “C’è sempre qualcuno più a nord di te

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...