La nuova maggioranza al Senato: i numeri

Con la divisione del Popolo della Libertà in due partiti, Forza Italia e Nuovo Centrodestra, sancita ieri, cambia l’equilibrio tra maggioranza e opposizione nei due rami del parlamento. Interessante, in particolare, è la composizione del Senato, dove la maggioranza finora “bulgara” di cui ha goduto il governo Letta si fa ora più piccola, anche se non risicata.
Senato
Nel grafico sopra riportato mostriamo la nuova composizione del Senato, tenendo fuori dal conteggio i senatori a vita. Con diverse sfumature di azzurro sono indicati i gruppi parlamentari che sosterranno, presumibilmente, il governo; in ordine decrescente abbiamo Partito Democratico (PD), Nuovo Centrodestra (NCD), Scelta Civica (SC), gruppo delle autonomie composto da Sudtiroler Volkspartei e Socialisti (SVP – PSI) e parlamentari fuoriusciti dal Movimento 5 Stelle (ex-M5S). In totale, 170 senatori – circa il 55% del totale.
Indicate con sfumature di arancione, invece, le forze di opposizione – un’opposizione estremamente eterogenea, che annovera fra le proprie fila (sempre in ordine decrescente) Forza Italia (FI), Movimento 5 Stelle (M5S), Lega Nord, Grandi Autonomie e Libertà (GAL) e Sinistra Ecologia e Libertà (SEL).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...