Si fa presto a dire “a casa”

Si fa presto a dire “tutti a casa”, ma dopo 4 giorni di caos, proteste e disordini forse dovreste spiegarci cosa proponete, oltre a dire “governo a casa”. Altre elezioni anticipate, di nuovo? Una bella dittatura militare? Il ritorno alla monarchia? Che cosa, di grazia? Aspettiamo con ansia una risposta: e se non l’avete, per favore, fatela finita e lasciate lavorare chi vuole lavorare e s’è visto minacciato da chi si autoproclama (con molta presunzione) ‘il popolo italiano’…
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...